Meteo: Arriva l’ANTICICLONE AFRICANO. Sole, clima Mite, ma anche tanta NEBBIA. Poi una FREDDA e NEVOSA SVOLTA?

QUELLI CHE SI ALZANO PRIMA DELL’ALBA
La Diretta Facebook di mercoledì 29-12-2021

L’Editoriale del mattino

Buon giorno a tutti e ben alzati! ! Ci sono poche novità per quanto riguarda la tendenza del tempo nel breve e medio termine in quanto anche gli ultimi aggiornamenti a mia disposizione confermano un po’ quanto già previsto in questi ultimi giorni. Ci attende infatti l’arrivo dell’alta pressione africana che tra giovedì 30 e venerdì 31 inizierà con decisione ad occupare gran parte dell’area mediterranea facendo così sentire la sua stabile influenza anche al nostro Paese con i soliti vantaggi e svantaggi.

I primi saranno costituiti dal bel tempo e da un clima mite per la stagione per la gioia degli amanti del bel tempo. Mentre gli svantaggi saranno da attribuire al ritorno delle fitte nebbie, delle nubi basse che soprattutto sui comparti pianeggianti del Nord potrebbero mantenere un contesto meteo più grigio e rigido .

In quanto alla pioggia, le ultime precipitazioni sono previste proprio su mercoledì 29 anche se limitatamente ai comparti tirrenici calabresi, sull’area più orientale della Sicilia e dalla parte opposta del Paese sulla Valle d’Aosta dove inoltre potrà cadere anche tanta neve in alta quota.

Spostando poi la nostra attenzione sull’inizio dell’anno ecco che fino al 2-3 di Gennaio le cose non cambieranno di molto, mentre dal giorno 4 l’alta pressione sembra destinata a scendere di latitudine sotto la spinta di un profondo e gelido vortice ciclonico in arrivo dal nord Europa. Potrebbe essere questo il preludio ad un ritorno a condizioni più fredde ed instabili proprio a ridosso dei giorni dell’Epifania quando non solo le temperature potrebbero subir un brusco crollo, ma anche il tempo potrebbe riservarci qualche bianca sorpresa. Ci aggiorneremo in merito.

Per ora è tutto Amici! Vi aspetto questa sera alle 20:30 in diretta su Facebook con la consueta rubrica “UN CAFFE’ AL MILLYBAR” e successivamente all’interno della pagina dedicata dove sarà in seguito disponibile il nuovo editoriale della sera ( LINK )

Stefano Ghetti