Meteo: Che barba e che noia , che noia e che barba! Tutto tace sul fronte del tempo…

UN CAFFE’ AL MILLYBAR! LA DIRETTA FACEBOOK
Giovedì 30 Dicembre 2021

L’Editoriale della sera

Ben ritrovati Amici. Davvero un a noi questo contesto meteorologico soprattutto per chi vive sulle grandi città della Val Padana dove nonostante l’alta pressione viviamo uno scenario grigio, cupo , umido e decisamente più rigido rispetto ai monti. Insomma, c’è poco da girarci attorno visto che la situazione è ormai ben definita da qui fino ad almeno i primi 2-3 di del nuovo anno.

L’anticiclone africano sta per raggiungere il suo apice e lo farà proprio tra la fine e l’inizio del 2022. Prepariamoci dunque ad alcuni giorni dove il sole splenderà quasi indisturbato sulle regioni del Sud, molte aree del Centro e su tutti i rilievi del Nord. Sotto una fitta coltre di nebbie e nubi basse invece troveremo praticamente tutta la Val Padana dove timide ed eventuali schiarite si potranno avere solo in alcuni momenti del pomeriggio. Nebbie fitte sono attese inoltre su zone interne della Toscana e dell’Umbria e nubi basse potranno cominciare a minacciare pure i litorali specie quelli tirrenici.

Volgendo poi lo sguardo verso prua, ecco che qualcosina potrebbe cambiare tra il 4 e il 5 di Gennaio quando una veloce perturbazione pare intenzionata a transitare sul nostro Paese da nord a sud seguita anche da ria più fredda. Questo prima insidia all’alta pressione potrebbe essere il preludio ad un cambio della circolazione atteso dopo l’Epifania. Questo scenario, a tutt’oggi, viene confermato da entrambi i centri di calcolo e dunque sia da quello americano, sia da quello europeo. 
Vedremo se nei prossimi giorni verrà tutto confermato. 

Per nuovi aggiornamenti vi rimando comunque al consueto appuntamento di domani per la diretta alle 5.30 su Facebook e verso metà mattina per un nuovo breve editoriale. Buona serata e buona notte!

Stefano Ghetti