Meteo: NEBBIA in aumento e GELO notturno fino a Venerdì 17. Poi il Caos!

UN CAFFE’ AL MILLYBAR! LA DIRETTA FACEBOOK

Tendenza del tempo fino a venerdì 17 Dicembre 2021

Il super anticiclone presente sul nostro Paese inizia a perdere colpi e da venerdì 17, su almeno mezza Italia, si noteranno i primi segnali di una sempre più probabile svolta sul fronte meteo.
Dopo una prima decade di Dicembre sotto il segno del freddo maltempo che ha colpito tante regioni della nostra Penisola, ora stiamo vivendo una parentesi decisamente più tranquilla nonostante qualche effimero disturbo che si attarda su alcuni tratti del versante adriatico e al Sud, eredità di un vecchio vortice ciclonico attualmente in azione intorno alle isole greche.

Tra mercoledì 15 e giovedì 16 non ci saranno ancora particolari scossoni sul fronte meteo anche se a minacciare le velleità dell’alta pressione si faranno via via sempre più evidenti le nebbie pronte ad invadere con maggior diffusione gran parte della Val Padana dove potrebbero persistere anche per gran parte del giorno creando così i presupposti per vivere un contesto caratterizzato della classiche inversioni termiche e dunque da giornate più grige e fredde rispetto ai rispettivi rilievi dove il generoso soleggiamento contribuirà infatti a mantenere la colonnina di mercurio su valori relativamente più dolci. A conti fatti accadrà esattamente l’opposto di quanto dovrebbe avvenire nella normalità, ecco perché si usa il termine inversione. Nulla di anomalo però e tanto meno di eccezionale visto che questa condizione meteo-climatica è da sempre una delle caratteristiche dei mesi tardo autunnali ed invernali.

Continueremo poi ad avere qualche residuo disturbo invece al Sud e su parte del Centro sempre per effetto del prima citato vortice ciclonico che manterrà i cieli spesso sporchi da nubi, ma che solo localmente riusciranno a sviluppare brevi e deboli precipitazioni.

In seguito, da venerdì 17, avvertiremo i primi segnali di un cambiamento. L’alta pressione si ergerà ulteriormente verso i settori nord-orientali del continente europeo favorendo così l’afflusso di masse d’aria gelida che scorreranno sul suo bordo più orientale e che si dirigeranno verso le regioni balcaniche per poi puntare verso le nostre regioni adriatiche del Centro e al sud. Sarà questo il preludio ad un weekend rigido e a tratti anche instabile per le regioni adriatiche del Centro e molte aree del Sud con anche qualche nevicata a quote molto basse. In seguito, con l’inizio della settimana che ci proietterà verso le vacanze natalizie, il caos regna sovrano in quanto i centri di calcolo non riescono ancora a trovare un comune linea di tendenza. Ci aggiorneremo dunque. 

Stefano Ghetti