Meteo: Pressione in aumento, ma non per TUTTI. CHE FREDDO!

QUELLI CHE SI ALZANO PRIMA DELL’ALBA
La Diretta Facebook del 07-01-2022

L’Editoriale del mattino

Buon giorno a tutti Amici. La pressione aumenta al Centro Nord dove il tempo è già andato nettamente migliorando anche se ha ripreso a fare molto freddo specie la notte.
Una residua circolazione ciclonica invece, attualmente presente nella fascia di mare che separa le nostre regioni del Sud dalle coste libiche, mantiene condizioni di forte instabilità su gran parte del Mezzogiorno. 
Vediamo subito cosa ci aspetta per le prossime 48 ore.

VENERDI’ 7 GENNAIO: avremo fin dal mattino un sole dominante al Centro-Nord, salvo per disturbi sull’arco alpino di confine, dove potrebbero anche verificarsi alcune spruzzate di neve a bassissima quota. Ancora piogge frequenti, invece, sulle regioni meridionali, dove peraltro col passare delle ore la situazione andrà migliorando; nel pomeriggio, infatti, avremo dei fenomeni quasi esclusivamente su Sicilia nord-orientale, Calabria e Salento.
Temperature attese in ulteriore diminuzione e clima ventoso.

SABATO 8 GENNAIO: il tempo migliorerà progressivamente nel corso della giornata sull’Italia, via via anche sulle nostre regioni meridionali, dove potrebbero persistere peraltro alcuni fenomeni, figli della perturbazione giunta nei giorni scorsi.
In mattinata, avremo un sole prevalente al Centro-Nord, con disturbi quasi esclusivamente sull’arco alpino di confine, dove saranno anche possibili delle spruzzate di neve a bassissima quota. Piogge frequenti invece sulle regioni meridionali, dove peraltro la situazione tenderà a migliorare nel corso del pomeriggio, con residui fenomeni che potranno interessare peraltro la Sicilia nord-orientale, la Calabria e il Salento.
Valori termici in ulteriore generale calo e clima piuttosto ventoso ovunque.

Per ora è tutto Amici! Vi aspetto questa sera alle 20:30 in diretta su Facebook con la consueta rubrica “UN CAFFE’ AL MILLYBAR” e successivamente all’interno della pagina dedicata dove sarà in seguito disponibile il nuovo editoriale della sera ( LINK )

Stefano Ghetti