Meteo SETTIMANA: arriva l’ANTICICLONE delle AZZORRE con SOLE, GELO e i soliti timori. Le Previsioni

QUELLI CHE SI ALZANO PRIMA DELL’ALBA

Previsioni per la prossima settimana

La prossima settimana sarà caratterizzata dall’arrivo dell’Anticiclone delle Azzorre che dispenserà tanto sole, notti gelide ma anche tanti timori.

Lunedì sarà ancora una giornata leggermente incerta solo per le regioni del versante adriatico centrale e parte del Sud dove troveremo ancora un po’ di nubi sparse, eredità del peggioramento di questi giorni. Sul resto del Paese, in particolare al Nord, il fenomeno dominante sarà il freddo , anzi a dir il vero il gelo! Di notte e in prima mattina le temperature scenderanno ulteriormente sotto la soglia dello zero su gran parte dell Val Padana e su alcuni angoli più interni della Toscana. Durante il giorno grazie al buon irraggiamento solare, le temperature risulteranno tutto sommato più dolci anche se ugualmente di stampo invernale.

Ma come ormai ben sappiamo, l’alta pressione in questo periodo dell’anno non è solo indice di un’atmosfera totalmente tranquilla. Ci riferiamo ai soliti timori che in un contesto freddo e anticiclonico si traducono spesso nel tanto temuto arrivo della nebbia.
Quest’ultima inizierà a mostrarsi già tra martedì 14 e mercoledì 15 soprattutto di notte e nella prima parte del mattino, avvolgendo gran parte della Val Padana e localmente alcuni tratti interni della Toscana e dell’Umbria.

Da giovedì 16, il persistere dell’alta pressione e il suo inevitabile invecchiamento, provocherà un maggior ristagno del freddo e dell’umidità nei bassi strati favorendo così la persistenza delle nebbie anche durante le ore centrali del giorno. Così facendo ci sarà il rischio di vivere giornate grige e fredde sulla Val Padana, lungo i litorali adriatici, ma meno rigide e più soleggiate sui rispettivi rilievi e su gran parte del resto del Paese.
A parte questa spiacevole condizione meteorologica infatti, sul resto d’Italia la stabilità atmosferica regalerà giornate nel complesso soleggiate nonostante la presenza di qualche nube di passaggio che non produrrà comunque effetti di rilievo almeno sul fronte delle precipitazioni.

Stefano Ghetti – iLMeteo.it